Capodanno Cinese l’anno del Cane

Introduzione

Festeggiate stasera? C’è sempre qualcosa per cui festeggiare, ma questa sera l’occasione può essere il Capodanno cinese!

Iniziano oggi, in Cina e nei paesi abitati da cinesi, i festeggiamenti per la Festa di Primavera, il Capodanno cinese.

La leggenda narra che il mostro Nian fosse solito mostrarsi una volta ogni dodici mesi per cibarsi degli uomini, quest’ultimi, per sfuggire alla sua fame scoprirono che bisognava spaventarlo con ciò che gli faceva paura, il colore rosso e il rumore.

Ecco perchè durante la festa di primavera i cinesi si vestono di rosso e scoppiano fuochi di artificio.

Un particolare rito poi è tipico di questa festa: la danza del leone (Nian) che consiste nell’inseguire una maschera da leone durante una sfilata.

Quindi il Capodanno cinese, con due settimane di festeggiamenti, è una festa sicuramente molto pittoresca e interessante.

Inizia oggi l’anno del cane, uno dei dodici segni del calendario cinese, tutti animali: il topo, il bue, la tigre, il coniglio, il drago, il serpente, il cavallo, la capra, la scimmia, il gallo, il cane e il maiale.

Il nuovo anno inizia il 16 febbraio 2018 e terminerà il 4 febbraio 2019.

In Cina il calendario ufficiale adottato è quello Gregoriano come nel resto del mondo, ma le feste seguono il calendario lunisolare, quello tradizionale. La data alla quale si fa risalire la fondazione della Cina è il nostro 2698 a.c., quindi secondo il calendario Han in Cina ora siamo nel 4716.

Il cane, come per noi occidentali, rappresenta lealtà e onestà, meno tensione e la mancanza della ricerca di potere e denaro che tanto stressa in tutto il mondo, quindi per l’anno che sta iniziando possiamo aspettarci questo 🙂

Chi è nato in questo anno e ciò vale per tutti i segni dello zodiaco, mostra le caratteristiche dell’animale che lo simboleggia, in questo caso persone organizzate e disciplinate, grandi sognatori, tranquilli e accomodanti.

Curiosità: i colori fortunati del segno sono il rosso e il verde, i numeri il 3, il 4 e il 9, i fiori la rosa e l’orchidea cymbidium.

 

Altre notizie interessanti nella nostra apposita sezione News

 

Spiegata la genesi torniamo alla festa: in Cina quindici giorni di feste, sfilate, regali e ovviamente di colore rosso che si concludono con la bellissima festa delle lanterne.

Il periodo di Capodanno è un bel momento per visitare la Cina, armandosi di pazienza però per il traffico e il caos dovuto allo spostamento delle persone verso i loro luoghi di origine: tutti vogliono ricongiungersi ai propri cari per la festa, portando doni in buste rosse.

Per vedere le tradizioni il modo migliore sarebbe trascorrerlo in qualche piccolo centro di campagna evitando le grandi città, per vedere gli spettacoli (danza del leone e danza del serpente, per citarne un paio), le lanterne rosse appese ovunque, i fuochi d’artificio, che seguendo un ritmo predefinito, danno il benvenuto al nuovo anno.

Se non riuscite a vedere il capodanno in Cina potete recarvi nelle principali città italiane dove associazioni italo cinesi organizzano la festa.

 

Il Capodanno cinese è una festa per la famiglia, un momento conviviale da trascorrere con i propri cari. Il cenone è considerato il pasto più importante dell’anno.

I cibi tipici per il cenone sono i ravioli, gli involtini primavera e le tangyuan (palline dolci fatte di riso), oltre al pesce, che dovrebbe portare denaro e fortuna.

 

Curiosità: Cosa fare e non fare secondo la tradizione cinese

Non fare pulizie o lavarsi i capelli i primi tre giorni dell’anno per non lavare via la fortuna.

Indossare biancheria intima rossa.

E escamotage se si hanno figli piccoli: il pianto dei bambini porta sfortuna, quindi niente capricci!

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.