Granada – Spagna

Scrivo questo articolo sebbene il viaggio sia stato organizzato da Andrea, io ho trovato tutto pronto, è stata una bellissima sorpresa del mio attuale marito…voleva chiedermi di sposarlo in un modo davvero speciale!

Volo: abbiamo volato direttamente su Granada, per trovare offerte di volo consiglio il motore di ricerca https://www.skyscanner.it , andata e ritorno da 72 euro.

Soggiorno: hotel da www.booking.com, noi eravamo vicini al centro, se la permanenza è di pochi giorni la vicinanza alle principali mete è preferibile.

Granada in brevissimo: è il capoluogo dell’Andalusia, ai piedi della Serra Nevada e ha un clima secco e la pioggia è rara.

E’ stata l’ultima capitale araba in Europa.

L’Alhambra è sicuramente il monumento più famoso di questa città, una fortezza costruita su una collina dove vissero gli ultimi principi Nasridi, per la visita consigliamo una prenotazione anticipata sul sito del museo in quanto rischiate di non trovare i biglietti o di dover mettervi in fila alle 5 del mattino per riuscire a trovarli: https://www.alhambradegranada.org/it/

E’ Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco e nessuna descrizione vi può dare idea di cosa vedrete, è davvero spettacolare!

La visita può essere effettuata anche la sera, sicuramente molto romantico, prendetelo in considerazione!

In centro città troverete un mix tra architettura moresca ebraica e cattolica, da vedere oltre all’l’Alhambra, i giardini del Generalife e all’Albayzin, i bagni arabi, il quartiere moresco e la cattedrale rinascimentale del sedicesimo secolo.

Se, come me, siete anche appassionati di scienza, o se viaggiate con i figli dovete andare al Parco della Scienza, un museo veramente interessante, 5.000 metri di esposizioni tra permanenti e temporanee.

http://www.parqueciencias.com/parqueciencias/index.html

Cos’è il “bono turistico – Granada Card”’

E’ una card che vi consigliamo di fare! Vi permette di entrare nei musei (Alhambra, La Cattedrale, il Museo della Scienza, il Museo delle Belle Arti … ) e di utilizzare mezzi pubblici; costa dai 37 ai 40 euro a persona (basica o plus). Se intendete vedere musei ne vale davvero la pena!

Per dettagli e acquisto online (consigliato): https://www.clorian.com/site/GranadaTur/

Cosa vi resta da fare poi a Granada?

Perdervi in centro e ammirare gli edifici, le stradine dell’Albaicin, Plaza Nueva, Plaza Santa Ana e il suo minareto (è sì… era una moschea) e farvi deliziare dalla cucina andalusa.

E “ir de  tapas”!!!come dice wikipedia: si indica un’ampia varietà di preparazioni alimentari tipiche della cucina spagnola consumate come aperitivi o antipasti, nate proprio in Andalusia dal piattino con il quale si copriva il bicchiere perché non entrassero insetti…il piattino poi è stato riempito con leccornie a base di pesce, carne, formaggi, …

Ordinate, se la temperatura lo permette, un “tinto de verano”,  vino rosso con aranciata e ghiaccio e fatevi deliziare da questi assaggi di prelibatezze.

E buon divertimento!!

Luisa

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.