Le 10 città più economiche in Europa

Quali sono le città europee più economiche da visitare?

Magari è una domanda che vi siete posti per poter organizzare un weekend lungo culturale o una vacanza “riempitiva”, come chiamiamo noi le vacanze tra un mare e un’altro 🙂 o non volete rinunciare ad una vacanza sebbene il budget sia davvero limitato!

Probabilmente immaginate già che le città più economiche siano quelle dell’Est Europa e avete ragione, per una serie di motivi: alcuni Stati non hanno ancora adottato l’Euro e per noi il cambio è favorevole (Bulgaria, Croazia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania e Ungheria), inoltre il costo della vita è più basso rispetto all’Italia e decisamente vantaggioso per noi.

Ho stilato questa classifica facendomi guidare anche dai miei gusti personali in quanto in alcuni casi la differenza di spesa dipende da molti fattori soggettivi e le possibilità tra le città in classifica sono moltissime.

La Polonia ha più di un città, avendo studiato e viaggiato molto in quel Paese, ho una predilezione per ciò che ha da offrire e vi posso assicurare che le cose da vedere sono molte e che il vostro soggiorno sarà interessante e … low cost.

Per tutte le città sotto elencate è stato calcolato un costo giornaliero medio low cost che va dai 20 ai 30 euro.

Quindi partendo dalla “meno” economica:

 

10 – Zagabria, Croazia (Valuta: Kuna)

Capitale e maggiore città della Croazia si trova nell’entroterra, sede istituzionale per eccellenza della Croazia (cariche dello Stato, Ministeri, Vescovo, Università, …) è ricca di palazzi eleganti.

Nata tra il monte Medvenica e le rive del fiume Sava è circondata da prati e boschi.

La città è suddivisa in due parti, Alta o Centro Storico (Gornji Grad) e Bassa (Donji Grad), collegate tra loro dal 1864 da una funicolare.

Non perdete il Mercato di Dolac che si tiene tutti i giorni in centro città fino alle ore 15.00 e dove potete acquistare dai contadini i loro prodotti, sia cibo che artigianato, molto pittoresco. Spenderete meno che sulla costa.

Sito Turistico Zagabria: link ufficio turistico Zagabria

 

9 – Varsavia, Polonia (Valuta: Złoty)

La capitale della Polonia sorge sul fiume Vistola e la Sirenetta che l’ha risalito è ora a guardia della città.

Il centro della città vecchia (Stare Miasto) è stato completamente ricostruito dopo la II Guerra Mondiale ed è oggi una salotto dove sorseggiare una bevanda all’aperto.

Visitate il Palazzo della Cultura, il Castello Reale e l’Università.

Il Museo dell’Insurrezione di Varsavia è gratuito la domenica.

Sito Turistico Ufficiale di Varsavia: Link ufficio turistico Varsavia

 

8 – Praga, Repubblica Ceca (Valuta: Koruna)

La capitale della Repubblica Ceca si trova nella parte centrale della Boemia e sulle rive del fiume Moldava.

Il castello e il Ponte Carlo sono mete obbligatorie 🙂

Da non perdere la Casa Danzante, edificio moderno costruito negli anni novanta in onore di Fred Astaire e Ginger Rogers, la cui struttura modernissima è perfettamente integrata tra i palazzi ottocenteschi.

Un ricordo da portare a casa è sicuramente una bottiglia di Becherovka, un liquore alle erbe, il più famoso e diffuso.

Sito Turistico Ufficiale di Praga: Link ufficio turistico Praga

 

6 – Sarajevo, Bosnia y Herzegovina (Valuta: Marco bosniaco)

In mezzo alle montagne e non comodissimo logisticamente Sarajevo, capitale della Bosnia y Herzegovina, è una destinazione straordinaria una volta riusciti ad arrivarci.

Tre religioni che si fondono nella stessa piazza, l’ingresso nelle suggestive chiese e moschee è gratuito e un giro nel bazar (Baščaršija) sarà molto pittoresco.

A Sarajevo si può mangiare a tutte le ore e i locali sono sempre gremiti da giovani, una città in espansione e molto giovane che si è completamente ripresa dalla guerra degli anni novanta ed è ora in crescita.

Sito Turistico Ufficiale di Sarajevo: Link ufficio turistico Sarajevo  (Lingua inglese)

 

5 – Belgrado, Serbia (Valuta: Dinaro)

Belgrado, capitale dello stato serbo, si trova nel punto di confluenza tre fiumi Sava e Danubio, fu parte dell’Impero Romano, dell’Impero Ottomano e ovviamente insediamento degli Slavi.

Da visitare la parte antica della città, Starigrad, il mausoleo dedicato a Tito e la Torre del millennio.

Ingresso alla fortezza è gratuito.

Per un po’ di relax in spiaggia recatevi all’Isola nata sul fiume Sava l’”Ada Ciganlija”.

La sera i giovani si riversano in centro e animano i numerosi locali.

Sito Turistico Ufficiale di Belgrado: Link Ufficio turismo Belgrado

 

6 – Sofia, Bulgaria (Valuta: Lev)

La città, capitale e centro principale dello stato, dopo Atene e Roma è la città più antica del continente.

Città ricca d’arte i cui edifici sono sorti dall’età paleocristiana alla contemporanea attraverso l’epoca Bizantina, con influenze del regime sovietico.

Da non perdere la Cattedrale Alexandar Nevski, la chiesa Boyana e quella russa di San Nicola.

Tanti i musei tra cui scegliere, nella Galleria d’Arte di Sofia si entra gratis.

Sito Turistico Ufficiale Della Bulgaria: Link ufficio turistico Bulgaria

5 – Cracovia, Polonia (Valuta: Złoty)

State in passato capitale del paese ed oggi è un centro culturale molto importante è sede dell’Università Jagellonica, la più antica del paese è tra le più antiche d’Europa.

E’ la principale meta turistica della Polonia.

Il centro è Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco con la sua immensa piazza e il mercato coperto dove potete trovare pezzi di artigianato unici.

Da vedere il Castello e il famoso dipinto di Leonardo da Vinci “La Dama con l’ermellino” presso il Museo Nazionale della città.

Vicino alla città le Miniere di sale e il campo di concentramento di Auschwitz.

Sito Turistico Ufficiale Cracovia: Link ufficio turistico Cracovia

 

4 – Bratislava, Slovacchia (Valuta: Koruna)

Capitale della Slovacchia e tappa immancabile in un tour delle grandi città dell’est.

Da vedere, anche se è impossibile non vederlo data la sua collocazione, il Castello di Bratislava, ripetutamente danneggiato e ricostruito nei secoli con stili diversi.

Fate una passeggiata nella città vecchia cercando le statue di bronzo collocate nei posti più impensabili.

Il Museo dei trasporti slovacchi al Museo Nazionale sono gratuiti ogni prima domenica del mese.

Sito Turistico Ufficiale di Bratislava Link ufficio turistico Bratislava

 

3 – Tallinn, Estonia (Valuta: Euro)

Capitale dell’Estonia e città affacciata sul Mar Baltico dista da Helsinki in linea d’aria solo 80 km.

Da visitare la città vecchia medievale, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Toompea è la città alta, il nucleo originario è attualmente la collina della fortezza medievale, All-linn è invece la città bassa circondata da oltre due chilometri di mura medievali.

Sito Turistico Ufficiale di Tallinn: Link turismo Tallinn

 

2- Budapest, Ungheria (Valuta: Fiorino)

La capitale dell’Ungheria è il risultato della fusione di tre città Buda e Obuda, la parte antica della città e Pest il cuore moderno e innovativo.

Il Castello, dopo un chilometro di camminata in salita offre una vista straordinaria.

Da vedere, in quanto unico, il Parco delle Statue del Comunismo, invece di distruggerle le hanno raccolte in questo luogo, a memoria di un passato che ha segnato la storia.

Se vi rimane del tempo e non sapete come passarlo a Budapest ci sono anche le terme.

Sito Turistico Ufficiale di Budapest: Link turismo Budapest

 

1 – Riga, Lettonia (Valuta: Euro)

Capitale della Lettonia situata sul Mar Baltico alla foce del fiume Daugava. Anche il centro storico di questa città è stato inserito dall’Unesco nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità.

Resterete affascinati dagli oltre 800 edifici in stile Art Nouveau.

Da vedere la piazza del Municipio, il Duomo e la chiesa di San Pietro.

Se volete vivere l’esperienza di un carcere sovietico soggiornate presso l’Ostello nell’ex zona militare di Karosta, le celle sono le camere da letto.

Sito Ufficiale di Riga: Link Riga (lingua Inglese)

Luisa S.

Altri nostri articoli che potrebbero interessarti: altre città d’Europa

 

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.