Scampagnata in bici sul Mincio – La Littorina

Finalmente ci sono riuscita, ci provo da anni ad organizzare questa uscita e per un motivo o un altro è sempre saltata, quest’anno abbiamo fatto quest’avventura! Considerando che è stata la prima vera scampagnata dopo mesi chiusi in casa mi sono sentita rinata, che bello stare all’aria aperta!

Punto di partenza La Littorina, Salionze, locale affacciato sul Mincio e come pubblicizzato dal loro sito abbiamo “scoperto il territorio in modo sostenibile”: in bicicletta. https://www.lalittorinadelmincio.it/

Sorge sulla l’antica linea ferroviaria (ora non più operativa) che collegava Mantova con Peschiera, con “littorina” si intende il tipico convoglio degli anni trenta che prendeva il nome dalla sua locomotrice.

Il servizio su rotaia funzionò dagli anni trenta del novecento agli anni sessanta, quando venne sostituito dal trasporto su gomma. Le rotaie vennero tolte e al posto di esse nacque una ciclabile che divenne negli anni sempre più frequentata.

Sul Mincio, altra attività importante è la pesca sportiva, abbiamo visto tanti pescatori cimentarvisi all’ombra degli alberi secolari che crescono lungo le sue sponde.

Il percorso prende il nome di “Ciclopista del sole”, parte della ciclabile europea EuroVelo7 (percorso ciclistico che, partendo da Capo Nord in Norvegia arriva a Malta, 7.400 km).

Dato le nostre caratteristiche (non tutti noi siamo sportivi 😊 ) abbiamo deciso di partire da Salionze, arrivare a Borghetto e ritorno, per un totale di 16 chilometri. Con la stessa distanza è possibile raggiungere Peschiera, un’idea è magari fare entrambe le tappe: ritornando da Borghetto basta seguire, al bivio, le indicazioni per Peschiera.

Abbiamo noleggiato delle city bike presso il noleggio adiacente il ristorante/bar. https://www.mincioinbike.it/

Consigliamo il noleggio telefonico per assicurarsi i mezzi, +39 349 8246245, noi avevamo prenotato via mail e non l’avevano vista, c’è stato quindi un momento di panico, per fortuna tutto risolto. 

Vi verranno dati anche lucchetti e caschi (non obbligatori, ma forniti) e sarà compresa l’assicurazione.

Il costo per il noleggio city bike adulto è di € 10 a bici per 5 ore o € 14 per tutta la giornata, per le bici bimbo € 5 e € 8, per le altre tipologie di bici (comprese le e-bike) c’è il listino sul sito, disponibili anche carrellini per il trasporto bimbi.

Ovviamente se avete la possibilità di portare le vostre biciclette risparmierete quanto sopra, la ciclabile è gratuita.

Dopo aver bevuto un caffè siamo partiti verso Borghetto, il percorso è su strada sterrata nella prima parte, ma ben tenuta, quindi non ci sono problemi anche con delle city bike, successivamente la strada diventa asfaltata. Si costeggia sempre il Mincio per arrivare infine sul famoso ponte visconteo di Borghetto e quindi nello splendido paesino che era veramente pienissimo di gente.

A Borghetto abbiamo mangiato il pranzo che avevamo portato al sacco, i ristoranti del luogo hanno veramente prezzi proibitivi, con l’idea di bere qualcosa in un locale che avevamo visto lungo il percorso.

Ci siamo quindi fermati lì e ci siamo pentiti del nostro panino con affettato appena abbiamo visto i piatti che venivano serviti agli avventori, stinchi, hamburger giganteschi, spiedini di carne… si tratta di una Stube in stile tedesco con un giardino molto ampio, distanziamento sociale tra le tavole e giochi per i bambini (nostro figlio ha proprio gradito dopo mesi in cui non ha potuto giocare all’aria perta).

Proveremo sicuramente un pasto completo: https://demus-stube.business.site/.

Rientrati alla Littorina abbiamo riconsegnato le bici e siamo partiti per tornare a casa, stanchi, ma soddisfatti.

Un’esperienza da fare.

Luisa S.

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.