Ora andare negli Stati Uniti serve il test covid

CDC espande i requisiti del test COVID-19 negativo a tutti i passeggeri aerei che entrano negli Stati Uniti

Il Centers for Disease Control and Prevention sta espandendo il requisito per un test COVID-19 negativo a tutti i passeggeri aerei che entrano negli Stati Uniti. I test prima e dopo il viaggio sono un livello critico per rallentare l’introduzione e la diffusione di COVID-19. 

Le varianti del virus SARS-CoV-2 continuano ad emergere nei paesi di tutto il mondo e vi sono prove di una maggiore trasmissibilità di alcune di queste varianti. Con gli Stati Uniti già in fase di aumento, l’obbligo di test per i passeggeri aerei aiuterà a rallentare la diffusione del virus mentre lavoriamo per vaccinare il pubblico americano.

Per entrare negli Stati Uniti serve il test covid negativo

Prima della partenza per gli Stati Uniti, viene richiesto un test, combinato con le raccomandazioni del CDC per ripetere il test 3-5 giorni dopo l’arrivo e rimanere a casa per 7 giorni dopo il viaggio, contribuirà a rallentare la diffusione del COVID-19 all’interno delle comunità statunitensi dai viaggi infezioni correlate. I test pre-partenza con risultati noti e su cui si agisce prima dell’inizio del viaggio aiuteranno a identificare i viaggiatori infetti prima che salgano sugli aerei.

I passeggeri aerei sono tenuti a sottoporsi a un test virale  (un test per l’infezione corrente) entro 3 giorni prima della partenza del volo per gli Stati Uniti e a fornire alla compagnia aerea la documentazione scritta del risultato del test di laboratorio (copia cartacea o elettronica) o fornire la documentazione di essersi ripreso da COVID-19. 

Le compagnie aeree devono confermare il risultato negativo del test per tutti i passeggeri o la documentazione di recupero prima di imbarcarsi. Se un passeggero non fornisce la documentazione di un test o recupero negativo, o sceglie di non sostenere un test, la compagnia aerea deve negare l’imbarco al passeggero.

“I test non eliminano tutti i rischi”, afferma il direttore del CDC Robert R. Redfield, “ma se combinato con un periodo di permanenza a casa e le precauzioni quotidiane come indossare maschere e allontanamento sociale, può rendere il viaggio più sicuro, più sano e altro ancora responsabile riducendo la diffusione sugli aerei, negli aeroporti e nelle destinazioni “.

Dal 26 gennaio 2021 per entrare negli Stati Uniti serve il test covid

Questo ordine è stato firmato dal direttore del CDC il 12 gennaio 2021 ed entrerà in vigore il 26 gennaio 2021.

CDC lavora 24 ore su 24, 7 giorni su 7, proteggendo la salute, la sicurezza e la protezione dell’America. Sia che la malattia inizi in patria o all’estero, sia curabile o prevenibile, cronica o acuta, o dall’attività umana o da un attacco deliberato, il CDC risponde alle più pressanti minacce per la salute d’America. CDC ha sede ad Atlanta e dispone di esperti dislocati negli Stati Uniti e nel mondo.

Fonte dei contenuti: Centers for Disease Control and Prevention

Andrea Caneva

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.