Vacanza ad Andalo per famiglie

Quest’anno abbiamo fatto una nuova esperienza: la montagna!

In una concezione diversa, sia dai nostri standard degli ultimi anni, per noi la montagna si limitava al massimo a un centro benessere pluri accessoriato, che dagli standard comunemente condivisi e da me provati parecchi anni fa, quali dormire in rifugi o camminate d’alta quota.

La vacanza al centro benessere, sebbene adeguata anche a bambini, in quanto ormai quasi tutti sono dotati di mini club e animazione, era fuori budget nel mese di agosto, le cifre erano veramente stratosferiche.

La vacanza in “alta quota”, oltre a non essere molto gradita a mio marito, sarebbe stata una sofferenza con un bimbo di sei anni abituato ai comfort.

Grazie alla proposta di una famiglia di amici abbiamo optato per una settimana in appartamento, un trilocale abbastanza grande che abbiamo condiviso con loro e sebbene il mio scetticismo iniziale devo dire che l’esperienza è stata davvero bella.

Siamo stati in vacanza ad Andalo e il luogo, decisamente family friendly, ha contribuito a rendere speciale i giorni trascorsi insieme.

Ero stata ad Andalo tanti anni fa, il centro è rimasto simile, ma l’offerta per le famiglie è cresciuta tantissimo, c’è si la montagna in senso stretto, ma anche tanto altro da fare per divertirsi in compagnia.

Abbiamo soggiornato in un appartamento a pochi passi dal centro storico (Residence Viola), la struttura non è nuovissima e magari avrebbe bisogno di essere rinnovata, ma c’è tutto il necessario per una vacanza: la cucina è dotata delle vettovaglie necessarie e le stanze da letto e il bagno di biancheria pulita. Una cosa molto gradita la piscina nel seminterrato, piccolina, ma curata, utilizzata nelle giornate piovose (in montagna bisogna sempre far conto ce ne siano), ma anche per una tappa dopo una camminata.

Link http://violaevillaviola.com/ita/villaviola.htm

Cosa fare in vacanza ad Andalo

La lista di cose da fare è veramente lunghissima, voglio raccontare però cosa abbiamo deciso di fare noi durante la settimana di permanenza.

Arrivati di sabato abbiamo raccolto tutte le informazioni disponibili: in centro paese c’è un ufficio informazioni dove prendere mappe e opuscoli, nella stessa piazza c’è poi una casetta in legno per le informazioni legate ai “trenini”, sì perché ad Andalo ci sono vari trenini per fare delle escursioni in zona senza fare alcuna fatica.

Nella hall dell’appartamento poi c’erano altri opuscoli e manifesti da cui prendere spunto.

Raccolto tutto questo materiale abbiamo fatto una lista scegliendo in base alle nostre preferenze, abbiamo inserito tutto ciò che volevamo fare, camminate, esperienze per i bambini, ecc … devo dire che escluse due uscite serali, una perchè eravamo distrutti e l’altra a causa del tempo, siamo riusciti a fare praticamente tutto.

Consigli

  • Avere sempre a portata di mano l’”Andalo Card”: a noi è stata data gratuitamente dal proprietario dell’appartamento, da sconti sui mezzi pubblici, sulle entrate nei parchi, un po’ ovunque.
  • Fare abbonamento settimanale mezzi pubblici: costa 8 euro per gli adulti e gratuito per i bambini, permette di non dover muovere l’auto e non dover cercare parcheggio.

1 – Giro del lago di Molveno

Molveno dista da Andalo circa 5 chilometri, la tratta è servita da autobus tutto il giorno.

Il giro del lago, sentiero ben segnalato, è lungo circa undici chilometri, costeggia tutto il lago tranne un piccolo tratto per il quale il sentiero si snoda sopra la strada provinciale (seguite le indicazioni). Il percorso è molto bello, all’ombra e percorribile sia a piedi (la nostra scelta), che in bicicletta. Molti scorci da fotografare e la punta a nord è veramente bella. Cartelloni lungo il percorso danno interessanti spiegazioni storiche.

2 – Passeggiata Andalo – Molveno

I cinque chilometri che separano i due paesi sono percorribili anche a piedi attraverso un sentiero che si snoda tra i boschi. Il percorso è semplice soprattutto se fatto da Andalo a Molveno perchè i dislivelli sono tutti in discesa. Per tornare indietro abbiamo preso l’autobus.

Siamo stati il lunedì, quando a Molveno c’è il mercato, un po’ di shopping non guasta mai 🙂

Altri nostri racconti di viaggio li puoi trovare nel nostro sito per l’Italia,l’Europa e il resto del mondo

3 – Andalo Life Park

Tappa obbligata ad Andalo! E’ “il centro sportivo” per eccellenza, solo per citare cosa vi troverete:

  • piscine al coperto
  • palaghiaccio
  • minigolf
  • museo permanente di presepi
  • gonfiabili
  • calcio
  • equitazione
  • animazione
  • trenino
  • bar

Ovviamente (purtroppo) tutto è a pagamento, es. il minigolf € 6,50 intero € 4,00 con Andalo Card (vedi sopra). Non perdete l’open day, il lunedì, giornata in cui per i bambini dai 3 ai 14 anni, dalle ore 16.00 e al prezzo di € 5 (con la card, € 10 pieno) possono scivolare sui gommoni al Winter Park, fare 15 minuti sui gonfiabili, giocare a minigolf e pattinare sul ghiaccio.

Sito Ufficiale Andalo Life

Un’occasione insomma!

Da qui partono svariati sentieri per chi vuole fare una passeggiata nei boschi.

4 – Sentieri di Fai della Paganella

Prendendo l’autobus da Andalo ci siamo spostati a Fai della Paganella, la famosa stazione sciistica, tempo di percorrenza venti minuti circa.

Anche questa località è dotata di ufficio informazioni, una casetta in legno proprio nella piazza principale dove c’è la fermata dell’autobus.

Ci siamo fatti consigliare un percorso adatto ai bambini, erano più di uno e abbiamo scelto il “Percorso dei Reti”, popolazione antica che ha abitato queste montagne nel periodo romano.

Durante il percorso delle installazioni spiegano la storia di questa popolazione, la loro lingua, ma troviamo anche cartelli esplicativi  in merito alla flora e la fauna del bosco e ai personaggi mitologici che lo “popolano”, come le Anguane, una scolpita in legno, creature protettrici delle acque.

Il panorama è incredibile, vari punti in cui si ha una vista magnifica sulla Val d’Adige.

Giungiamo infine l’antico villaggio retico, dove si trovano quattro abitazioni (le fondamenta), un vero sito archeologico nel bosco! I bambini si sono proprio divertiti.

in quest’estate 2018 abbiamo fatto un altro viaggio leggi qui la nostra esperienza di Ierapetra in Grecia

5 – Parco faunistico di Spormaggiore

Siamo stati anche in questo parco con l’autobus, dalla fermata abbiamo preso una navetta gratuita che ci ha portati all’entrata del parco, la strada è molto ripida e non volevamo che i bambini fossero stanchi ancor prima di entrare, al ritorno, non essendoci navette durante la pausa pranzo, siamo andati a piedi percorrendo una scorciatoia consigliataci alla cassa del parco.

Il parco si gira in circa un’ora, gli animali che si potrebbero vedere sono: l’orso (che noi non abbiamo visto), la lince, i lupi, i caprioli (nemmeno questi), il gufo reale e una piccola fattoria.

Se si è in zona vale la pena, per vedere animali consigliamo altre mete.

Carino parco giochi all’entrata.

Prezzi: abbiamo speso € 20 col pacchetto famiglia (2 adulti e un bambino) altrimenti 8 per adulti e 7 per bambini

Sito Ufficiale Parco Funistico Spormaggiore

6 – Giro in trenino

Svariate escursioni sono in programma durante la stagione estiva da Andalo (partenza dalla casetta in legno nella piazza centrale), le abbiamo analizzate e infine, sfruttando una mattina un po’ nuvolosa, abbiamo optato per il giro dei masi di Andalo in trenino.

Avrei voluto fare l’escursione “conosciamo i funghi” con spiegazione della micologa, purtroppo gli altri non erano dello stesso parere, mi chiedo ancora perchè 😉

Questo quanto previsto durante l’estate 2018: “https://www.andalovacanze.com/documenti/estate-2018/gite-in-trenino-estate-2018.pdf

Un modo alternativo per visitare e per far divertire i bambini.

Se vi interessa la gita al Parco Faunistico di Spormaggiore o “andiamo a vedere le mucche” prenotate in anticipo, sono sempre piene.

Anche Molveno offre parecchie gite in trenino

7 – Il sentiero di Sciury a Molveno

Un sentiero dedicato ai bambini, anche ai più piccoli.

Raggiungete da Andalo la località Pradel con la cabinovia (€ 12 a/r adulti e bambini sotto gli otto anni gratuiti), già questa sarà un’avventura. Arrivati godetevi il panorama del lago di Molveno dall’alto e poi iniziate il percorso dello scoiattolo. Verrete dotati di mappa che nostro figlio ha seguito alla lettera per non perdersi nulla. E’ un percorso didattico quindi … imparerete cosa mangiano gli scoiattoli, com’è fatta la loro coda, dove dormono, quali sono le loro impronte… il tutto attraverso delle nuove e ben tenute installazioni in legno, cartelli con curiosità per i bambini.

Guardate tra i rami, Sciury lo vedrete di sicuro!

In conclusione è stata proprio una bella vacanza, Andalo e Molveno offrono davvero molto per una vacanza in famiglia.

Luisa S.

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.